IDFM – Incontri di Fisica Moderna nei Licei Scientifici 2015/16

corso

Come complemento agli Incontri di Fisica (IdF), i Laboratori Nazionali di Frascati dell’INFN organizzano un corso di aggiornamento per docenti dei licei scientifici incentrato sulla Teoria della Relatività e la Meccanica Quantistica.

L’idea di questo corso è nata dalla sollecitazione di molti partecipanti agli IdF, alla luce della possibilità che la Fisica sia tra le discipline oggetto della seconda prova scritta dell’Esame di Stato del Liceo Scientifico e del Liceo Scientifico delle Scienze Applicate. Proprio per rispondere a questa esigenza, l’usuale approccio teorico alle idee fondamentali alla base di queste due teorie viene, in questo corso, accompagnato dalla formulazione e soluzione di quesiti che potrebbero costituire argomento della seconda prova.

Struttura del corso:
Il corso sarà strutturato in due moduli, per un totale di 15 lezioni della durata di circa 3 ore ciascuna (orario 15-18). Le lezioni si terranno con cadenza approssimativamente quindicinale, a partire dal 30 Ottobre 2015, presso l’Aula Seminari dei LNF.
Il corso è gratuito. Verrà rilasciato un attestato di partecipazione.
Numero massimo di partecipanti: 65

Docente: Danilo Babusci (INFN-LNF)

I posti disponibili per il corso sono ESAURITI.
Per essere inseriti nella nostra lista d’attesa rivolgersi a: comedu@lnf.infn.it

  • PROGRAMMA 2015/2016

    MODULO A
    Relatività (5 incontri: 30 ottobre, 13 e 20 novembre, 2 e 11 dicembre)

    • Riferimenti inerziali, principio d’inerzia e trasformazioni Galileiane
    • Postulati della Relatività Speciale e loro conseguenze
    • Trasformazioni di Lorentz e spaziotempo di Minkowski
    • Composizione delle velocità ed effetto Doppler relativistico
    • Massa, energia ed impulso relativistici
    • Cinematica relativistica

     

    MODULO B – C
    (10 incontri: 15 e 29 gennaio, 12 e 26 febbraio, 11 e 23 marzo, 8 e 22 aprile, 11 e 27 maggio)

    La Meccanica Quantistica è stata oggetto delle lezioni dello scorso anno. Qualora si ripresentasse un interesse comune, sarà possibile ripercorrere nuovamente l’argomento, approfondendo ulteriormente le esercitazioni pratiche (che tuttavia raramente si prestano ad essere inserite in una prova di Maturità).

    Come alternativa, sarà data la possibilità ai docenti di esprimere una preferenza nell’ambito di una rosa di possibili temi. Tali argomenti sono autoconsistenti e non prevedono lunghe trattazioni propedeutiche. E’ stato inoltre chiesto ai partecipanti della precedente edizione di suggerire altri possibili temi, in base alle loro preferenze culturali, come puro percorso di crescita, senza farsi troppo condizionare dall’esame di maturità.

    Programma corso